Close

ottobre 25, 2016

Il rotavirus

rotavirus

 

Il rotavirus è un virus che provoca vomito e diarrea ed è la causa più frequente di gastroenteriti. Non sono necessarie cure, basta bere tanta  acqua o soluzioni specifiche e di solito la malattia passa da sé in 2-3 giorni.I sintomi sono quelli tipici di una gastroenterite: vomiti e diarrea. Talvolta, ma non sempre, compare anche febbre. Il  rotavirus è la causa principale di infezioni intestinali e si diagnostica attraverso un esame colturale delle feci, ma in genere si fa se il bambino sta molto male e ha necessità di essere ricoverato.  Il contagio è facilissimo e avviene per via oro-fecale, attraverso cibi, acqua o oggetti contaminati da feci, oppure tramite le goccioline di saliva; si può trovare su tante superfici . Chiunque può prenderlo ed è quasi impossibile evitare l’infezione.   Il miglior rimedio per guarire velocemente è bere tantissima acqua, preferibilmente fredda, spesso e a piccoli sorsi. In più, possono esser d’aiuto soluzioni reidratanti orali (si comprano in farmacia) che contengono in quantità adeguate zuccheri e sali che si perdono con vomito e diarrea, oltre a fermenti lattici, che possono contribuire a ridurre le giornate di diarrea. Il bambino può ricominciare a mangiare quando smette di vomitare e desidera il cibo, anche se ha ancora diarrea. Di solito sono indicati cibi come patate e carote, mele e banane, riso e pasta, carne bianca e pesce.

Contro il rotavirus è disponibile un vaccino, molto efficace ma ancora poco diffuso in Italia (a differenza di altri Paesi, anche europei). La scelta se farlo o no è individuale, ma è altamente consigliato farlo fare ai propri figli se si pensa alla  facilità del contagio, il malessere, le giornate perse di scuola o, per i genitori, di lavoro, il rischio, sia pure basso, di ricovero. Per il resto, l’unica forma di prevenzione è lavarsi sempre le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *